• Home
  • Disturbi psicosomatici
Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

L’obiettivo immediato dell'intervento psicologico è eliminare i sintomi non funzionali per fare in modo che il paziente riesca a vivere la propria vita con maggiore efficienza in campo sociale, lavorativo o scolastico e relazionale.

L'intervento sarà orientato alla sostituzione dei desideri disfunzionali con quelli funzionali che permettano un'adeguata soddisfazione dei bisogni fondamentali della persona.

Nella cura di tali patologie è fondamentale che il paziente riconosca che il suo sintomo lo difende dal “vero” problema che ha suscitato in lui emozioni spesso eccessivamente dolorose da poter essere riconosciute ed accettate. E’ quindi necessario che egli ricontatti i contenuti psichici inaccettabili all’interno dello spazio di sicurezza e fiducia del setting terapeutico: qui egli può tornare all’esperienza originaria, ricontattare le cause profonde del suo disagio affinché tutto il carico emotivo rimosso venga riscoperto e possa trovare adeguata espressione. La difficoltà iniziale del trattamento spesso consiste nello scontrarsi con le resistenze del paziente (scarsa compliance) che denuncia un disturbo “organico” e sembra non intuire che questo possa essere dovuto a complessi processi psicologici, oltre che alla sua resistenza a cambiare le risposte apprese da parte del suo organismo. E’ importante anche scardinare i vantaggi secondari che tali pazienti ottengono dalla loro patologia spingendoli a riassumersi la responsabilità delle loro decisioni e condotte.

Download Free Designs http://bigtheme.net/ Free Websites Templates